Fondazione Lavoratori Officine Galileo

MdP 2015 Parte I

Home Su

 

 

Musica dei Popoli 2015

Parte I

 Suoni di Terra

 

sabato 19 settembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

“50 anni di Bella Ciao”

 RICCARDO TESI

con LUCILLA GALEAZZI, ELENA LEDDA e LUISA COTTIFOGLI


Bella ciao è storicamente lo spettacolo che ha segnato l’inizio del folk revival italiano. Dalla sua prima rappresentazione nel 1964 al Festival dei Due Mondi di Spoleto, accompagnata da furiose polemiche, deriva il lavoro di tutti i musicisti che con grande successo lavorano oggi portando la musica popolare italiana nelle piazze di tutto il mondo.
Riallestirlo a distanza di 50 anni dalla prima (21 giugno 1964) vuol dire proporre uno spettacolo la cui eco originaria non s’è mai spenta, anche per le migliaia di appassionati venuti dopo, ma significa anche, pur mantenendo inalterate le intenzioni e la scaletta originarie, aggiornarlo sulla base delle evoluzioni e degli sviluppi che il folk revival ha avuto in questo lungo arco di tempo.
 Le canzoni di Bella ciao oggi non solo conservano tutta la loro potenza espressiva, ma hanno acquisito una nuova urgenza nel mondo globalizzato per i loro valori libertari, pacifisti e civili. Bella ciao è una lezione di democrazia che nasce dal basso. Un romanzo storico costruito attraverso la musica, i suoni e le parole. 
Bella Ciao era e rimane uno spettacolo di canzoni popolari e la centralità del canto viene confermata dalla presenza di alcune delle voci più importanti della musica popolare e del canto sociale italiani negli ultimi trent’anni, che di Bella ciao sono i figli diretti: Lucilla Galeazzi, Elena Ledda, Luisa Cottifogli e Alessio Lega.


 L’ideazione e la direzione artistica del progetto sono di Franco Fabbri.

 Riccardo Tesi (organetto e direzione musicale)
Lucilla Galeazzi (voce)
Elena Ledda (voce)
Luisa Cottifogli (voce)
Alessio Lega (voce, chitarra)
Maurizio Geri (chitarra, voce)
Gigi Biolcati (percussioni e voce)


 __________________________________________________________________________________________
 

venerdi 25 settembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

“Sempre Musicanti”
Concerto per i 40 anni dei

 MUSICANTI DEL PICCOLO BORGO

 special guest: NANDO CITARELLA
  

I Musicanti del Piccolo Borgo possono essere considerati una formazione storica del folk revival italiano. Il gruppo si è infatti costituito alla metà degli anni Settanta, con l’intento, che rimane immutato, di recuperare e riproporre il patrimonio della tradizione musicale popolare dell’Italia centro-meridionale. I Musicanti hanno perciò svolto, particolarmente nel primo periodo della loro attività, una serie di ricerche sul campo, soprattutto nel Molise e nel Lazio, che hanno prodotto un’ampia documentazione del repertorio musicale tradizionale; queste iniziali campagne di registrazione etnofonica si sono poi trasformate in un più generale contatto con la cultura contadina, e quindi in una conoscenza più profonda non solo degli esempi, ma anche dei modi e dei significati dell’espressione musicale all’interno di quella cultura.
 Uno dei settori nei quali i Musicanti del Piccolo Borgo si sono più impegnati nel corso della loro lunga attività è quello dell’organologia, con l’apprendimento e l’uso degli strumenti più strettamente legati al nostro mondo agropastorale, come il piffero, la zampogna, la chitarra battente, l’organetto e, recentemente, il “bufù”, il grande tamburo a frizione molisano. Il repertorio proposto dai Musicanti del Piccolo Borgo comprende tutte le forme musicali tradizionali tipiche dell’Italia centro-meridionale, dalle ninne nanne agli stornelli, dai canti religiosi ai saltarelli e alle tarantelle, e presenta, in una rispettosa rielaborazione, che ne permetta la fruizione anche in contesti diversi da quello originario, sia testi e melodie frutto della ricerca sul campo, sia brani tratti dalla discografia esistente.


Elvira Impagnatiello: voce, chitarra;
Silvio Trotta: mandolino, mandoloncello, chitarra battente, voce;
Stefano Tartaglia: flauto dritto, piffero, voce;
Alessandro Bruni: chitarra,  basso acustico, bufù
Mauro Bassano: organetto; zampogna
Gianmichele Montanaro: tamburelli
Ospiti:
Nando Citarella: tammorra e voce
Massimo Giuntini: tin whistle, uilleann pipes
Giorgio Albiani: chitarra classica
Christian Di Fiore: zampogna

 

__________________________________________________________________________________________
 

sabato 26 settembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

“Todo Cambia”
Ginevra Di Marco canta Merceds Sosa

 GINEVRA DI MARCO

 Produzione FLOG / Musica dei Popoli

 
Il festival "Musica dei Popoli" mi ha proposto quest'anno di celebrare Mercedes Sosa, la più grande cantante folk argentina, la cantora più popolare e rappresentativa di tutta l'America Latina. Un concerto interamente dedicato a lei.
Non ho mai sentito una voce più bella di quella di Mercedes, é stata la voce che mi ha fatto riconsiderare il significato del termine "cantare"; una voce colma di sonorità, un tesoro che spalanca l'anima. C'é qualcosa in lei che non si sa da quale profondità provenga. Un timbro purissimo, legato alle sue radici ma capace di trasmettere una straordinaria universalità, un amalgama equilibrato e perfetto tra intimità e vita collettiva.
Ho sempre ammirato, insieme al suo formidabile talento, il coraggio di utilizzare la sua voce come strumento di mediazione per tutti gli uomini messi a tacere dalla violenza, dall'ingiustizia e dall'abbandono. Esistono intellettuali e sapientoni. Esistono artisti e pupazzi che indossano la maschera della protesta per poi toglierla dietro le quinte.
Mercedes Sosa ha conosciuto l'esilio e un'indicibile sofferenza per le sue scelte ma ha continuato a cantare sui palchi più prestigiosi del mondo e l'eco della sua voce ha saputo arrivare in ogni angolo della Terra. Ha contribuito ad educare al dovere civico, un insegnamento senza il quale uomini e donne sarebbero un branco di ignoranti, genitori di figli destinati ad essere carne per nuove guerre. Quando canta é una bandiera alzata e al contempo un cuore che non cessa di gemere; una donna calata nel suo tempo ma che ha elevato la sua arte a vette uniche, una voce che é dono, grazia e mistero uniti a un forte senso di responsabilità intellettuale, feroce nella sua coerenza.

Viva Mercedes la cantora, la Negra, la Sosa di tutti. E che la mia voce possa infondere, attraverso le sue canzoni, un po' di quel vento di speranza che lei ha saputo spandere su tutta la Terra.

 
                                                                                                                                                          Ginevra Di Marco


L’ideazione del progetto è di Leonardo D'Amico.

Ginevra di Marco: voce
Francesco Magnelli: Tastiere e magnellophoni
Andrea Salvadori: Chitarre e tzouras
Ospiti:
Timoteo Grignani (Forro Mior): percussioni
Gabriele Pozzolini (Baro Drom): percussioni
Nicolas Farruggia (Forro Mior): chitarra e cori
Alberto Becucci (Forro Mior): fisarmonica


__________________________________________________________________________________________

 

venerdi 2 ottobre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

“Ciampi, ve lo faccio vedere io”

  BOBO RONDELLI

Artista instancabile e prolifico, il cantautore labronico Bobo Rondelli dedica un intero spettacolo all'illustre concittadino Piero Ciampi, artefice di capolavori negli anni '70 che hanno reinventato la nostra musica d’autore.
 Uno show scarno e minimale quello di Bobo, un tavolino, un bicchiere di vino e poche luci, accompagnato dagli amici Fabio Marchiori alle tastiere e Filippo Ceccarini alla tromba, con l'unico scopo di enfatizzare al massimo la musica e il genio maledetto di Ciampi.
 Due vite divise dal tempo, che spesso trovano forti punti in comune, tanto che la critica si è frequentemente spesa in paragoni tra i due. Un'ammirazione mai celata da Bobo tanto che nell'album 'Disperati, intellettuali, ubriaconi', registrato con Stefano Bollani, ha voluto reinterpretare 'Io e te, Maria', celebrata canzone di Ciampi che sicuramente non mancherà tra le perle scelte per lo spettacolo.


Roberto Rondelli: voce
Fabio Marchiori: tastiere
Filippo Ceccarini: tromba

 

 

WEBMASTER:

atomomob.gif (7704 byte)

  FLOG   MultiMedia

 

Inviare a flogmm@tin.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito web.