Fondazione Lavoratori Officine Galileo

MdP 2015 Parte III

Home Su

 

 

Musica dei Popoli 2015

Parte III

 Global Party Nights

 

sabato 7 novembre - ore 22.30
AUDITORIUM FLOG

 ALLA BUA
(Italia)

Taranta Party

Gli Alla Bua nascono dalle esperienze più tradizionali della cultura musicale salentina. Si sono formati inizialmente tra le ronde della storica festa di San Rocco a Torrepaduli, nelle notti itineranti del canto pasquale di Santu Lazzaru, nelle tipiche feste delle curti fatte di vino, voci spiegate e incessabili tamburelli. Tra questi suoni tipici del Salento si sono uniti i sei componenti del gruppo: Gigi Toma (voce e tamburello), Irene Toma (oboe e voce), Fiore Maggiulli (tamburello e voce), Francesco Coluccia (fisarmonica), Michele Calogiuri (violino), Dario Marti (chitarra).
Alla Bua era una locuzione utilizzata dagli anziani del Sud Salento per accompagnare i canti di lavoro o d’amore. Parola ripetuta insistentemente, come fosse un mantra, costituiva una sorta di bordone e dunque di sostegno alla voce principale. Il significato etimologico sembrerebbe provenire dalla lingua grica (dialetto antico tutt'oggi parlato nella zona del Salento detta Grecìa). Alla Bua starebbe dunque per altra via, altra cura, altra malattia, medicina alternativa.
 
E’ in questo concetto che si concretizzano lo spirito e il suono del gruppo. La cura dai mali del passato, quelli provocati dal morso velenoso della leggendaria taranta, che diviene oggi, similmente, una cura contro la frenesia e la piattezza della società moderna: una cura a suon di pizzica pizzica, danza forte, calda e liberatoria.

Gigi Toma: tamburello e voce
Fiore Maggiulli: tamburello e voce
Irene Toma: oboe e voce
Dario Marti: chitarra e voce
Michele Calogiuri: violino
Francesco Coluccia: fisarmonica

 

_________________________________________________________________________________________
 

giovedi 12 novembre - ore 22.30
AUDITORIUM FLOG


FANFARA TRANSILVANIA
(Romania)

Balkan Party

FANFARA TRANSILVANIA è una fantastica fanfara balcanico-zingara della Romania. Il gruppo è composto da 10 musicisti, tutti imparentati tra loro dal momento che appartengono a famiglie che si tramandano questa tradizione musicale come patrimonio ereditario. La banda di ottoni e percussioni combina lo stile della musica zigana, eseguita a velocità mozzafiato (fino a 200 battiti al minuto) con il repertorio della musica balcanica.
 
È impossibile non essere travolti dai ritmi travolgenti, dalle sonorita’ squillanti dei loro amati strumenti, un po’ ammaccati e malconci, con cui i musicisti animano il pubblico. La fanfara si esibisce in una serie di eventi comunitari: matrimoni, funerali, feste, sagre, concerti, carnevali. La musica è il loro stile di vita, sempre in movimento secondo il loro spirito nomade. Negli ultimi 5 anni hanno dato più di 300 concerti in tutta Europa: Ungheria, Repubblica Ceca, Italia, Polonia, Francia, Slovacchia, Lituania.

 

 

 

 

WEBMASTER:

atomomob.gif (7704 byte)

  FLOG   MultiMedia

 

Inviare a flogmm@tin.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito web.