Fondazione Lavoratori Officine Galileo

MdP 2017

Home Su

 

Musica dei Popoli 2017

 In viaggio...

Dal 30 settembre al 16 dicembre si tiene a Firenze la 42a edizione del Festival MUSICA DEI POPOLI 2017, promossa dalla F.L.O.G. (Fondazione Lavoratori Officine Galileo).

Il titolo “in Viaggio …” si riferisce innanzitutto all’idea di un itinerario con destinazioni che toccano vari paesi e culture distanti tra loro, dal Nord America al Portogallo, dalla Jamaica alla Nigeria, dalla Francia all’Italia, attraversando non solo tradizioni musicali molto diverse ma anche stili e generi diversi: dalla canzone italiana (Cristina Donà) allo Swing di (Norma Miller), dall’Afro-beat di (Tony Allen) alla pizzica salentina (Canzoniere Grecanico) per arrivare al jazz dei due maestri (Uri Caine e Franco D’Andrea) che all’interno del Festival celebrano l’evento:
 

“IT'S MONK TIME!”
Due notti con la musica di THELONIOUS MONK nel centenario della nascita.
Due dei più brillanti continuatori del verbo monkiano, due maestri del pianoforte con ben pochi paragoni possibili, due virtuosi straordinari che hanno ben presente la lezione di Thelonious, ma trasportano la sua musica in nuovi territori sonori, due pianisti dotati di una personalità e un carattere propri, capaci di volare verso nuove vette ed esplorare nuovi orizzonti sonori.

Un viaggio che fa incontrare giovani talenti e personaggi che hanno fatto la storia della musica.

Un viaggio che coinvolge il pubblico e associazioni in momenti di multidisciplinarità:


  • Laboratori
     Stage di Swing in collaborazione con l’associazione culturale Tuballoswing;
     Stage Laboratorio di Pizzica in collaborazione con i maestri delle associazioni culturali di danza tradizionale;
    

  • Cinema
     Proiezione Docu-film Norma Miller la regina dello Swing
     “Viaggio nel tempo”; dalla mediateca del Centro FLOG tradizioni popolari, film concerto e documentari musicali
    

  •  Scuole e politiche giovanili
     Incontri c/o gli istituti scolastici per dare continuità al progetto didattico divulgativo sui linguaggi musicali del mondo.
     "Flog Social Club”: un palco per giovani emergenti del territorio fiorentino, come workshop per support band.

 

 

sabato 30 settembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

NORMA MILLER & BILLY BROS. SWING Orchestra

 

Conosciuta da molti come "la Regina dello Swing", Norma Miller è autrice, coreografa, ballerina, cabarettista e attrice, un’artista la cui carriera si espande in oltre sette decadi. Scoperta all’età di 12 anni al Savoy Ballroom di Harlem - New York - dal leggendario ballerino Twistmouth George, Norma Miller da allora non ha più abbandonato lo show business.
Ha ricevuto nel 2003 il National Heritage Foundation Fellowship dalla National Endowments of the Arts per il ruolo ricoperto nella creazione e la tutela “dello stile acrobatico di ballo Swing, conosciuto come Lindy Hop”, il ballo originale degli Anni 30, di cui, a 97 anni, è l’icona assoluta.
Settanta anni di carriera artistica, testimone vivente di quello che leggiamo sui libri, ha condiviso spettacoli, tour mondiali e show televisivi con Louis Armstrong, Count Basie, Cab Calloway, Duke Ellington, Chick Webb, Ella Fitzgerald, Sammy Davis Jr., Red Foxx, Richard Pryor, Bill Cosby, e tanti altri, esibendosi ovunque: dal Savoy, la sala da ballo più famosa al mondo e la prima ad aver abbattuto le barriere razziali in America, a Las Vegas, da Hollywood al Vietnam, insomma, la Storia in persona.

In Italia si esibirà insieme alla Billy Bros Swing Orchestra, sgargiante e folle orchestra di dieci hepcats, che la accompagnerà in una performance imperdibile.
L’evento di sab. 30 settembre si articola in diversi appuntamenti che vedranno la stessa NORMA MILLER presentare l’edizione italiana del suo libro, “Swing, baby swing” e raccontare aneddoti ed episodi salienti della sua vita, della storia del ballo e degli Usa.
Seguirà la presentazione del documentario “The Queen of Swing”, dedicato all’esistenza straordinaria di questa artista ‘senza età’ e il concerto finale.

 

Programma indicativo della serata:

20.30 – Apertura porte
21:00 – Incontro con Norma e presentazione del libro ”SWING, BABY SWING”
22.30 – inizio spettacolo con la Billy Bros Swing Orchestra
00.30 – Dj set fino a fine serata

Ingresso € 25,00
 __________________________________________________________________________________________
 

venerdì 3 novembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

 THE CONGOS

  

The CONGOS sono un'autentica leggenda vivente della musica Reggae, una band che ha appena
raggiunto i 4 decenni di attività, e continua a diffondere la passione per la musica e un messaggio solare e positivo, con testi conscious che parlano di orgoglio e di riscatto, di fratellanza, di solidarietà e di amore universale.
Il gruppo nasce dall’incontro di due cantanti, Cedric Myton e Roydel "Ashanti" Johnson, ai quali si aggiungerà presto Watty Burnett, trasformando la formazione base in un trio vocale. Il loro primo album è “Heart of the Congos”, registrato nel 1977 al Black Ark di Lee "Scratch" Perry, seguito poi dal secondo lavoro, “Congo”, nel 1979. Dopo essersi separati, The CONGOS si sono riformati negli Anni 90 riconquistando il loro ruolo fondamentale nel panorama musicale internazionale, e a tutt'oggi sono considerati una delle band più importanti, vivaci e longeve del Reggae giamaicano.

 

Ingresso € 13,00

__________________________________________________________________________________________
 

lunedi  6 dicembre - ore 21.00
Teatro di Rifredi

URI CANE

"Plays Monk"

Uri Caine, noto sin dagli anni 90, ha lavorato a lungo anche con John Zorn, Don Byron, Dave Douglas, Paolo Fresu, Questlove Thompson, Dj Olive e moltissimi altri. Si è inoltre specializzato negli anni anche nel rivisitare più o meno celebri pagine di musica classica, fornendo interpretazioni sorprendenti e scoprendo angolature nascoste nelle musiche di Mahler, Bach, Wagner, Gershwin, Mozart, Schuman. Ha anche scritto due opere, musiche per teatro, balletto e colonne sonore e collaborato attivamente alla rinascita, in questi ultimi anni, della nuova musica klezmer. Ha diretto a Venezia la Biennale Musica.

 

Ingresso € 15,00

__________________________________________________________________________________________
 

venerdi 1 dicembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

 CANZONIERE GRECANICO-SALENTINO


 Fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, il Canzoniere Grecanico Salentino è la più importante formazione di musica popolare salentina, la prima ad essersi formata in Puglia.

L’affascinante dicotomia tra tradizione e modernità caratterizza la musica del CGS: il gruppo è composto dai principali protagonisti dell’attuale scena pugliese, interpreti in chiave moderna delle tradizioni sviluppatesi attorno alla celebre pizzica tarantata, il rituale che aveva il potere di curare attraverso la musica, la trance e la danza il morso della leggendaria Taranta. Gli spettacoli del CGS sono un’esplosione di energia, passione, ritmo e magia, maestri di un viaggio tra passato e presente sul battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina. Sono gli alfieri della musica popolare italiana nel mondo, ospiti dei maggiori e più prestigiosi festival internazionali. Si sono esibiti al Concertone della Notte della Taranta a Melpignano, di fronte ad oltre centomila persone.

Acclamati da pubblico e critica, con 18 album all’attivo e innumerevoli spettacoli tra Stati Uniti, Canada, Europa e Medio Oriente, il gruppo ha fatto la storia della world music italiana, venendo riconosciuto nel 2010 dal MEI come “Miglior Gruppo Italiano di Musica Popolare”. Il loro nuovo album, in uscita a fine ottobre, è stato registrato e prodotto negli Stati Uniti da Joe Mardin, figlio del celebre Arif Mardin (Norah Jones, Aretha Franklin, The Bee Gees, Chaka Khan etc), mentre il mastering engineer è stato curato da Joe LaPorta (vincitore di un Grammy come miglior ingegnere per “Blackstar” di David Bowie), degli Sterling Sound a NYC. 
                                                                                                                                                         

Ingresso € 13,00

__________________________________________________________________________________________

martedi 6 dicembre - ore 21.00
SALA VANNI

FRANCO D'ANDREA

"Conversations with Thelonious"

Decano e senatore del jazz italiano, D’Andrea è una delle eccellenze assolute della musica improvvisata europea. Tra i musicisti italiani più conosciuti all'estero, ha lavorato con Gato Barbieri, Enrico Rava, Lee Konitz, Phil Woods, Max Roach, Dave Douglas, Han Bennik, Jean Luc Ponty e decine di altri. Nel 2010 è stato premiato a Parigi come miglior musicista europeo dell'anno e ha vinto più volte il referendum Top Jazz come miglior musicista e pianista italiano.

Ingresso € 15,00
__________________________________________________________________________________________

sabato 9 dicembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

  CRISTINA DONA'

Inizia nei primi Anni 90 il lungo e felice percorso artistico che fa di Cristina Donà una delle voci più originali della scena musicale italiana. Cristina ha contribuito a definire una nuova stagione del Rock di matrice mediterranea, riuscendo a conquistarsi il plauso di grandi figure quali Robert Wyatt, David Byrne e Peter Walsh (già produttore di Scott Walker, di Peter Gabriel e dei Simple Minds).

Prima artista italiana a esibirsi al Meltdown Festival di Londra, Cristina Donà è sicuramente una delle poche performer italiane capaci di “rivaleggiare” con le grandi colleghe che all'estero, proprio come lei, hanno reinventato il modello di interprete e autrice nell’ambito della musica Rock.

Sempre in grado di rinnovarsi, è divenuta prima punto di riferimento, poi figura ispiratrice per le nuove generazioni di musicisti italiani.


Ingresso € 15,00
_________________________________________________________________________________________

venerdi 15 dicembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

TONY ALLEN

"Senza Tony Allen non ci sarebbe stato nessun Afrobeat" ha dichiarato il suo vecchio copagno di avventura musicali Fela Kuti. All'inizio è stato lui, per 15 anni, il direttore dell'orchestra di Fela. Insieme hanno creato un ritmo nuovo: l'afrobeat e prodotto oltre 50 album. Tony Allen non si stancherà mai di scandirne il tempo, flessibile e preciso. L'afrobeat cresce sotto i colpi della sua batteria fino a diventare uno dei generi africani più influenti al mondo. Il batterista di origine nigeriana ricalca i ritmi africani riconsegnandoli al mondo con una nuova potenza, ed è anche grazie al suo potere che la musica africana è riuscita ad influenzare lo sviluppo delle sonorità pop occidentali. Allen racchiude la vitalità e la forza primordiale di questi ritmi e la voglia di sottometterli a nuove sperientazioni, miscelandoli a suoni moderni.

 

Ingresso € 20,00
_________________________________________________________________________________________

sabato 16 dicembre - ore 21.30
AUDITORIUM FLOG

TERRAKOTA

La musica dei Terrakota annulla i confini grazie alla loro musica multilingue, come se il portoghese, il creolo, il wolof, lo spagnolo, l’inglese e l’arabo fossero un solo linguaggio.

Il seme dei Terrakota, band di origine portoghese ma “cosmopolita”, è stato piantato nel 1999, in Burkina Faso per poi  sbocciare in Portogallo portando i suoi frutti in tutto il mondo grazie allo loro incessante ricerca musicale e ai centinaia di concerti nei maggiori festival di world music. La loro opera è stata premiata anche dalla prestigiosa rivista Songlines Music Awards con una nomination come Best Group (2011). on loro si balla a ritmi afrocubani, soukous, samba, musica araba, funk, reggae, chimurenga ed anche musica indiana.

SuREALISTAS

In Italia dal 2005, da sempre come una grande famiglia, i SuRealistas, scoprono qui profonde radici di appartenenza. Originariamente composti dai tre fratelli argentini Jeremìas, Joaquin e Agustìn Cornejo, sono attualmente un ottetto che conta elementi di provenienza dal nostro Meridione. Fra il “realismo del Sud” e gli azzardi visionari e onirici in musica, attraversano la tradizione ispanica ed ispanoamericana, l’inarrestabile ritmo del flamenco, i nostalgici tanghi, le intimità cantautoriali ed i ritmi afrocubani, per sconfinare in sentimenti jazz e in “frenesie da bailanta”.

Ingresso € 10,00

_________________________________________________________________________________________

 

 

 

 

WEBMASTER:

atomomob.gif (7704 byte)

  FLOG   MultiMedia

 

Inviare a flogmm@tin.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito web.